Renato Calza
La musica vocale di Muzio Clementi
Clementi, David Thomson e il mondo musicale inglese

25.00

 

La produzione vocale di Muzio Clementi è una sezione del suo catalogo assai poco conosciuta e frequentata. La ricerca di Renato Calza colma questa lacuna affrontando per la prima volta lo studio sistematico delle più significative raccolte di Clementi: le Due Canzonette per canto e clavicembalo o pianoforte edite a Vienna nel 1792 e le due antologie pubblicate a Londra tra il 1813 e il 1817: la Selection from the Vocal Compositions of Mozart e la Selection from the Melodies of Different Nations.

In questo volume le due antologie londinesi vengono contestualizzate all’interno del mondo musicale inglese e delle strategie editoriali di Clementi, che con esse celebra il nascente mito mozartiano e contribuisce al repertorio di canti nazionali, un genere coltivato in Inghilterra sin dal XVIII secolo. 

Autore:
Titolo La musica vocale di Muzio Clementi Clementi, David Thomson e il mondo musicale inglese
anno pubblicazione 2020
dimensioni 17 x 24 cm
numero di pagine 328
ISBN 9788896988954
Category:

COD: CALLIOPE_11

Renato Calza

Renato Calza si è diplomato in Pianoforte, laureato in Lettere e perfezionato in Musicologia. Ha pubblicato monografie e saggi su Ravel, tra cui Maurice Ravel nella storia della critica (1980) e I prestigi della notte: Gaspard de la Nuit tra Aloysius Bertrand e Maurice Ravel (Diastema, 1994), saggi sul teatro mozartiano e su Richard Strauss. È autore dello studio “Excelsa civitas Vincencia”: riflessioni e congetture sui testi dei mottetti vicentini in Q15 (2003) e della monografia L’Angelo e il Conte. Léon Delafosse e Robert de Montesquiou (2015). Nel 2017 ha pubblicato il saggio “Una forza viva cui il teatro volge con speranza l’occhio ansioso.” Le opere teatrali di Arrigo Pedrollo e, nel volume Antonio Salieri. La carriera di un musicista fra storia e leggenda, lo studio Salieri e Mozart: una storia lunga due secoli, fra leggenda e realtà.
Insegna discipline musicologiche al Conservatorio di Vicenza.

  1. «With new Symphonies and Accompaniments for the Piano Forte»
    Introduzione
  1. «An elegant frontispice, designed by the author of the words»
    Il progetto editoriale di Clementi e la sua collaborazione con David Thomson
  1. «The idea of collecting all our best melodies and songs»
    David Thomson e la sua famiglia. George Thomson e le edizioni di canti popolari
    3.1 La famiglia Thomson: David e i suoi fratelli
    3.2 George Thomson e i canti nazionali
    3.3 «A correct, select, and elegant Collection of the Airs»: la nobilitazione del canto popolare
    3.4 Le prefazioni di George Thomson 
  1. «A Young man of Genius, highly promising as a Painter, Poet and Musician»
    David Thomson tra pittura, poesia e musica
    4.1 L’ammissione alla Trustees’ Drawing Academy di Edinburgo
    4.2 Gli anni di formazione
    4.3 La carriera artistica
    4.4 Opere nelle pubblicazioni di Clementi e di George Thomson
    4.5 David Thomson e la musica
    4.6 David Thomson e la poesia
    4.7 In morte di David Thomson
  1. «A delightful specimen of the taste and genius of Mozart»
    La Selection from the Vocal Compositions of Mozart (1813-1817)
    5.1 Notizie generali
    5.2 Il Preface di David Thomson
    5.3 Circostanze della pubblicazione
    5.4 Il significato della raccolta: il mito di Mozart in Inghilterra e negli Stati Uniti 
  1. «The songs breathe the genuine spirit of tender, and elegant poetry»
    Lettura della Selection
    6.1 Il primo volume
          6.1.1 Song to the Memory of Mozart, Addressed to the Eolian Harp. Duetto
          6.1.2 I love the Shepherd’s artless Rhymes
          6.1.3 The Vine Dressers
          6.1.4 Since youth and beauty both are thine
          6.1.5 The Song of Titania’s attending Fairies
          6.1.6 The Wanderer’s Return
          6.1.7 The Villager’s Serenade to the Holiday Queen
          6.1.8 The Flower which blooms around thy Cot
          6.1.9 The Nun’s Hymn to the Virgin
          6.1.10 Venetian Boat Song
          6.1.11 The parting Hour
          6.1.12 The lark from earth delighted springs
    6.2 Una serata al Drury Lane
    6.3 Il secondo volume
    6.3.1 May morning
          6.3.2 When mirth displays each sportive wile
          6.3.3 Ah! how sad the days appear
          6.3.4 Wrapt in soft and tranquil slumbers
          6.3.5 Oh! this is the spot
          6.3.6 Song of the VALAIS
          6.3.7 Oh! lead me to deserts
          6.3.8 The swains who wake Erato’s string
          6.3.9 Ye who shun the haunts of care
          6.3.10 Lady when that strain I hear.
          6.3.11 Far in yon scenes of enchantment while straying
          6.3.12 The Italian Villagers
    6.4 Il terzo volume
          6.4.1 The Incantation
          6.4.2 Oh, Mirth!
          6.4.3 If my Song can fondly move thee
          6.4.4 Though around me softly blooming
          6.4.5 Song of the Sirens
          6.4.6 Come and see the tranquil Pleasures
          6.4.7 The Mariners at anchor
          6.4.8 Oh, think not that the fairest Face
          6.4.9 Whate’er may be my wayward lot
          6.4.10 The Farewell of the Sylphs
          6.4.11 Hymn to Solitude
          6.4.12 The Shepherd’s evening Madrigal
  1. «A combination of musical and poetical talent»
    La Selection from the Melodies of Different Nations (1814)
          7.1 «At once as highly beautiful, as strongly characteristic»
          7.2 Circostanze della pubblicazione
          7.3 L’accoglienza della critica 
  1. «An admirable collection of national miscellaneous melodies»
    Le fonti delle 14 melodie e il loro adattamento
          8.1 The Troubadour. Spanish Air
          8.2 When Beauty leads the sprightly dance. Italian Duetto
          8.3 The Norwegian Maid. Norwegian Air
          8.4 Though no mines are here abounding. Venetian Air
          8.5 If sighing could recall the Years. Russian Air
          8.6 I’ve not said how much I love her. Italian Air. “The Vocal Part by Sacchini”
          8.7 The Remembrance. Scottish Air
          8.8 Why should we the days of our boyhood bewailing. Italian Air
          8.9 The martial spirit of Caledonia. Gaelic Air
          8.10 Cupid in London. German Air
          8.11 The fall of Saragossa. Old English Air
          8.12 Light are the hearts of the gay sons of Erin. Irish Air
          8.13 The Georgian captive. Persian Air. Harmonized for two voices by CLEMENTI
          8.14 The Spaniards. Spanish Air
  1. «Idea di Sacchini, variata da me Clementi»
    Due Canzonette (1792)
          9.1 “Vieni oh caro amato bene” (Canzonetta n. 1)
          9.2 “Rondeau per Soprano e Cembalo solo”
          9.3 “Senza il diletto mio” (Canzonetta n. 2)
          9.4 “Andante con espressione di mè Ceccarelli”
  1. «A valuable addition to our stock of vocal music»

 Conclusioni

INDICE DELLE ILLUSTRAZIONI

INDICE DELLE OPERE CITATE

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “

Renato Calza
La musica vocale di Muzio Clementi
Clementi, David Thomson e il mondo musicale inglese

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di piccoli file (cookie) necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare rapporti sull'utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. Privacy Policy di diastemastudiericerche.org